Allergie o intolleranze agli alimenti?

Primavera ed estate sono i periodi nei quali si scatenano le allergie ai pollini e spesso si è più sensibili a determinati alimenti. Il paziente che si avvicina al banco della parafarmacia spesso lo fa per chiedere una soluzione ad uno stato di malessere che si instaura quando viene introdotto mediante il processo respiratorio un allergene volatile oppure quando si scatena una reazione dopo aver ingerito un cibo. Molte persone tendono, erroneamente, a confondere le allergie con le intolleranze alimentari; i concetti, però, sono molto diversi, nonostante i sintomi correlati siano, per certi versi, sovrapponibili.

Le reazioni allergiche possono essere molto fastidiose e non sono pochi quelli che si rivolgono al proprio farmacista di fiducia in cerca di una soluzione. Abbiamo chiesto al nostro esperto, Emanuele Veronese, di raccontarci la sua esperienza quotidiana e di aiutarci a fotografare i termini del problema.

In questo articolo si cercherà di far luce sul significato di “allergia” ed “intolleranza”, analizzando le cause che le scatenano, il meccanismo che sta alla base e la sintomatologia. Sapete che sto studiando scienze della nutrizione, quindi oggi parlerò di allergia ed intolleranza legate all’intestino. Il nostro intestino è una macchina splendida.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!