Il biofeedback elettromiografico

Una parafarmacia che voglia specializzarsi in prodotti da sanitaria deve tenere certamente conto della grande varietà delle richieste che arrivano dalla propria clientela. Necessità differenti ed uno scopo comune: chi si rivolge ad una parafarmacia specializzata in prodotti da sanitaria lo fa per chiedere un consiglio utile alla risoluzione di piccole e grandi problematiche riabilitative. Per essere di vero servizio, il farmacista deve quindi essere competente in materia, aggiornato in merito ai prodotti più richiesti ed avvalersi – alla bisogna – di una consulenza specifica.

Valutazione del mercato, conoscenza della propria clientela e una corretta strategia. Questi gli aspetti fondamentali per il farmacista che vuole specializzarsi in sanitaria. Parliamo oggi di una nuova tecnica per la cura delle patologie del pavimento pelvico: il biofeedback elettromiografico

Due sono poi gli aspetti fondamentali da tener presenti: il primo è legato alla scelta di un ausilio che, affinché possa realmente essere inserito nel programma riabilitativo, deve tenere in considerazione la storia clinica della persona assistita. In parole povere la scelta deve essere supervisionata dai professionisti della riabilitazione (fisioterapista, terapista occupazionale, fisiatra etc.).


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!