Quando gli animali ci aiutano a vivere meglio

Torniamo ad occuparci di ‘pet’ e lo facciamo partendo da una semplice riflessione tratta dall’osservazione della realtà: in Italia stiamo assistendo a un costante aumento della presenza numerica degli animali da compagnia all’interno delle famiglie. Le statistiche fornite dall’Istat indicano che la popolazione italiana ammonta a 60.579.000 abitanti, mentre dal Rapporto Assalco – Zoomark 2017 gli animali d’affezione sono 60.459.000, con un rapporto in media cittadini-animali domestici che si attesta su 1 a 1 (un ‘pet’ per ciascun abitante). Altri report consentono una fotografia ancora più precisa. Nelle famiglie italiane, infatti, vivono 7.482.000 gatti (1 gatto ogni 3,5 famiglie) e 6.967.000 cani (1 cane ogni 3,7 famiglie).

Studi ed evidenze scientifiche hanno accertato che vivere a stretto contatto con gli animali ha un impatto estremamente positivo sulla nostra salute e sul nostro umore. In questo articolo la dott.ssa Spartia Piccinno, presidente dell’Associazione Italiana Pet Therapy, ripercorre per noi la storia di questo sodalizio (vincente).

Facile tirare le somme. Il mercato dei prodotti veterinari (con in testa i prodotti per l’alimentazione, seguiti dai prodotti per la cura e il benessere dell’animale e dai farmaci veterinari, con “gli anti-parassitari” primi a guidare la graduatoria) ha superato i 2 miliardi di fatturato, e merita certamente un approfondimento da parte del farmacista che assume oggi un ruolo importante nel fornire al proprio cliente il supporto e consiglio professionale per il benessere e la cura dei propri animali domestici.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!