Dieta detox, un percorso di benessere

Che cosa si intende per dieta “detox”? Fare un percorso “detox” significa prendersi una “pausa” mettendo in atto dei comportamenti nutrizionali, e possibilmente non solo, che permettano all’organismo da un lato di rallentare l’accumulo tossinico e dall’altro lato di facilitarne il processo biochimico di scarto. Rallentare l’assimilazione di cibi che possono sovraccaricare, permette agli organi di svolgere il loro lavoro di filtraggio, scomposizione e assimilazione in modo più semplice e veloce, con un dispendio energetico minore. Quando parliamo di dieta detox intendiamo un regime alimentare leggero, semplice, ad alto valore nutrizionale e a basso indice calorico, composto principalmente da alimenti freschi e “vivi”, per un pieno di vitamine, minerali e aminoacidi derivanti dalla natura e che sono alla base dei processi biochimici necessari per il funzionamento e la salute del nostro corpo.

Cosa si intende per “detox”, quali sono i benefici che apporta all’organismo, quali sono i segnali di un accumulo di tossine e quali i momenti più adatti per intraprendere questo regime alimentare? In quest’intervista la dottoressa Simona Sironi, naturopata, ci spiega tutto ciò che c’è da sapere sull’argomento.

Cosa sono le tossine e come incide sull’organismo un loro sovraccarico? Le tossine sono elementi chimici di differente natura. Possono derivare da fattori esterni come l’inquinamento atmosferico, dai prodotti che utilizziamo sulla pelle o che ingeriamo con il cibo oppure derivano da scarti metabolici derivanti dai naturali processi biochimici messi in atto dalle cellule del nostro corpo.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!