Avanti a testa alta

Ddl Semplificazioni. Stralciati gli emendamenti  che avrebbero aperto le  agognate porte della fascia C alle parafarmacie.  Un anno quindi, questo  2019, che inizia con una doccia fredda,  una brutta notizia che però non fiacca il morale  delle associazioni di categoria che ribadiscono la ferma  volontà di proseguire nella battaglia per un (più che  legittimo) posto al sole. E a restare ferma è anche, e  non c’è di che stupirsi, la determinazione delle migliaia  di farmacisti che continuano ad alzare le loro serrande  ogni giorno con un occhio alle rivendicazioni di categoria  ed uno – quello più vigile – alla loro missione  quotidiana: offrire la propria professionalità a chiunque  varchi la soglia della parafarmacia. Sono tanti infatti  gli uomini e le donne, i farmacisti, che attendono  ora più che mai risposte, legittimazione e certezze, ma  che perseverano nell’offrire il loro prezioso supporto  ai tanti italiani che a loro si rivolgono. È a questi professionisti  che la politica, e noi tutti in verità, dovrebbe  guardare, al prezioso servizio che offrono al loro territorio  e alle tante persone che a loro si affidano. Peccato  quindi dovervi raccontare di quella che non esitiamo  a definire una occasione mancata, ma siamo altresì felici  di dirvi che la categoria non si scoraggia. E che noi  siamo con lei. Eccoci quindi pronti ad offrirle un altro  anno di pubblicazioni, 12 mesi nel corso dei quali ci  faremo trovare pronti a seguire da vicino le evoluzioni  del comparto (augurandoci che ve ne siano di positive)  e ad offrire ai tanti farmacisti che ci leggono uno strumento  in più per aggiornarsi, formarsi e per esercitare  la professione che amano. Perché se la vita è fatta di  passioni, non ve ne è una più grande di quella che ci  regala l’occasione di contribuire ad una causa giusta e  perdipiù capace di fare la differenza. Per tanti. 

Buona lettura.