Cura naturale fra innovazione e ricerca

Ci illustra il taglio innovativo che Nutrileya propone nel campo? I nostri prodotti nascono dalla passione per la fitoterapia e dalla ricerca scientifica seria che la nobilita e la afferma come alternativa sempre più credibile. Dopo uno studio del mercato, il concept di prodotto passa al reparto scientifico che ne concepisce la formulazione. Utilizziamo gli estratti con la migliore evidenza scientifica di efficacia e sicurezza. I nostri prodotti sono multi-estratto, perché ricerchiamo un’azione sinergica e uno spettro d’azione ampio e completo. Cerchiamo di portare avanti un concetto di integratore alimentare ben formulato, nelle quantità di estratti corrette (secondo studi scientifici e monografie europee) e nelle giuste titolazioni in principi attivi. Questo è fare integratori di qualità! Spesso utilizziamo estratti brevettati di fornitori italiani o internazionali che abbiano una dimostrata superiorità rispetto a quelli standard.

Formulazioni originali e di qualità, innovazione e ricerca sono il fulcro dell’approccio alla medicina naturale di Nutrileya, una giovane e dinamica azienda nel settore fitoterapico e nutraceutico che vanta 50 prodotti in 12 aree terapeutiche.

Sebbene siate un’azienda giovane, il vostro catalogo vanta circa 50 prodotti. Quali sono le aree terapeutiche sulle quali insistete maggiormente? Il catalogo è in continuo sviluppo. Al momento siamo molto forti nell’area dei rimedi della stagione fredda (tosse, raffreddore, mal di gola) con il marchio Nutridef che comprende Nutridef tuss, sia in soluzione orale che in pastiglie, con estratto di lumaca, sambuco e ribes nero tra i principali elementi funzionali, Nutridef gola& voce, in spray o pastiglie, per mal di gola e calo di voce a base di miele di manuka, erisimo e mirra e, infine, una serie di dispositivi medici, quali Nutridef aerosol (con acido ialuronico, soluzione ipertonica, sambuco e perilla) e Nutridef naso spray. Altro punto di forza è l’area gastrointestinale con Nutriregular comprendente 4 tipologie di probiotici in diverse forme farmaceutiche con formulazioni multiceppo molto moderne, Nutriregular 3, Nutriregular acid, Nutriregular reflux e molti altri.

Stress e stanchezza fisica e mentale pesano sulla qualità della vita. Nutrisprint migliora le condizioni psicofisiche. Ce ne parla? Nutrisprint è il nostro marchio dei prodotti energizzanti. Nutrisprint in flaconcini è il capostipite, un prodotto di grande successo. La sua formulazione è molto ricca e completa, basata sulle proprietà della Rhodiola rosea ad alto dosaggio (200 mg di estratto di radice in un flaconcino da 10 ml) associato ad altri estratti e vitamine ad azione ergogenica. È in grado di apportare energia pronta (grazie alle Vit. del gruppo B, alla taurina, ma anche al miele, alla Vit. C da acerola) unita alle proprietà adattogene della Rhodiola, che ha anche un’azione diretta sullo stress e sul cortisolo.

Nutriregular 3 è studiato per coadiuvare la motilità intestinale e l’eliminazione di gas. Qual è la sua azione? Per la sua formulazione ci siamo ispirati a un farmaco giapponese della medicina Kampo reinterpretandolo con del nostro. Alle componenti classiche (Zenzero ad alto dosaggio, Pepe di Sichuan e Ginseng) abbiamo abbinato probiotici tindalizzati con azione antinfiammatoria. La formulazione ha un’azione complessa: accelera la digestione e la motilità intestinale, riduce l’infiammazione e dunque contrasta l’insorgenza di gas. È un prodotto molto moderno, al passo coi tempi e con tanta evidenza scientifica.

C’è un prodotto del quale va particolarmente orgoglioso? Direi Nutriflog compresse, per la prevenzione dell’infiammazione asintomatica, poiché incarna la nostra filosofia formulativa. È una combinazione di estratto di Curcuma e Boswellia contenente i migliori estratti sul mercato. Cureit® è un estratto di Curcuma che primeggia per biodisponibilità in quanto la lavorazione dell’estratto, utilizzando le componenti lipofile presenti nel rizoma della curcuma, lo rende a tutti gli effetti l’unico estratto liposomiale di curcuma ottenuto solo da parti dell’estratto stesso. Per la Boswellia, invece, utilizziamo l’estratto ottenuto dai fosfolipidi della soia di Indena (Casperome®).

Quali sono i progetti futuri di Nutrileya? Aumentare la collaborazione con ambienti accademici. Attualmente siamo partner con l’Università di Modena e Reggio Emilia per il master di II livello in fitoterapia. Con lo stesso policlinico promuoviamo l’approccio innovativo alle cure delle patologie cutanee, partendo da situazioni di disbiosi intestinale: è il primo laboratorio di Dermobiotica del Paese, coordinato dal Dott. Pignatti con il quale portiamo in giro per l’Italia seminari per farmacisti sulla Dermobiotica.