Infezioni ricorrenti, ecco cosa c’è da sapere

Le infezioni ricorrenti rappresentano una condizione molto comune in pediatria, con un notevole impatto sulla vita del bambino e della famiglia. Come suggerisce il nome, si tratta di episodi ripetuti di infezione prevalentemente a carico dell’apparato respiratorio che si manifestano in età pediatrica: si va dalla febbre al raffreddore, passando per tosse e bronchiti fino a quadri infettivi più gravi come polmoniti. Sono tra le patologie più frequenti nella fascia di età compresa tra 0 e 16 anni.

Febbre, raffreddore, tosse e bronchite. Come affrontare le infezioni ricorrenti? Nella sede di Roma San Paolo, gli specialisti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù si sono messi a disposizione dei genitori per visite, consulenze e informazioni. Ecco quanto c’è da sapere per affrontare al meglio le problematiche più frequenti.

L’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ha quindi deciso di promuove un open day dedicato alla problematica mettendo a disposizione un team di esperti immunoinfettivologi che hanno consegnato a genitori e ragazzi del materiale informativo, portato avanti una giornata di visite gratuite e somministrato un questionario per la valutazione degli episodi febbrili e infettivi. “È importante valutare insieme al pediatra la necessità di effettuare una valutazione specialistica”, spiega il dottor Andrea Finocchi, immunoinfettivologo del Bambino Gesù.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!