Couperose e rosacea: facciamo chiarezza

Il rossore alle guance molte volte  è sinonimo di timidezza, ma in  alcuni casi dipende da un’alterazione  del microcircolo cutaneo, che  porta a un vero e proprio ‘bruciore’ e  questo accade per due disturbi cutanei:  couperose e rosacea.  Queste due alterazioni molte volte  vengono ritenute sinonimi, ma è sbagliato.  Il professor Leonardo Celleno,  dermatologo e presidente dell’Associazione  Italiana di Dermatologia e  Cosmetologia, spiega le differenze  tra i due e anche quali trattamenti  dermatologici e cosmetici sono più  efficaci.  Couperose vs rosacea  La couperose è un’alterazione  cutanea che spesso  è appena accennata, ed è quasi  uno status della pelle di alcuni individui.  “È caratterizzata da eritema  cutaneo, spesso modesto, su cui insistono  fini dilatazioni capillari (teleangectasie)  e talora calore e pizzicore  accompagnano la sintomatologia.

Molto spesso confusi tra loro e troppo  semplicisticamente trattati come “sintomi”,  questi due disturbi cutanei meritano senza dubbio  un approfondimento. Ecco quindi che in questo articolo  il prof. Leonardo Celleno, dermatologo e presidente  AIDECO, entra nel merito delle rispettive caratteristiche,  delle cause e naturalmente delle differenze. 

La  causa principale è proprio la fragilità  dei vasi sanguigni che, accentuata da  alcuni fattori esterni come sole, vento  e sbalzi climatici, causa gli arrossamenti  tipici di questo inestetismo  che, se trascurato e non trattato cor-rettamente, può diventare sempre  più evidente, peggiorando nei cambi  di stagione e diventando un problema  non da poco per chi ne è affetto”,  afferma il prof. Celleno. 


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!