La corretta supplementazione contro il colesterolo

Apparato cardiocircolatorio: struttura e ruolo L’apparato cardiocircolatorio consiste in un insieme di organi deputati alla circolazione del sangue allo scopo di rifornire i tessuti di ossigeno e nutrienti e allontanare dall’organismo anidride carbonica e le scorie cellulari metaboliche. A tale scopo il corpo umano si avvale di un insieme di vasi sanguigni nei quali il sangue circola grazie alla spinta fornita dal cuore che lavora come una pompa idraulica, alternando contrazioni (sistole) e rilassamenti (diastole) di 4 stanze cardiache, 2 atri superiori e 2 ventricoli sottostanti, rispettivamente distinti in destri e sinistri e delimitati da specifiche valvole cardiache. I vari vasi, arterie, capillari e vene, si articolano in due principali componenti, il circolo sistemico (o grande circolazione) e il circolo polmonare (o piccola circolazione).

Cos’è il colesterolo, quando si può parlare  di ipercolesterolemia e come intervenire  con i nutraceutici?  In questo approfondimento il dott. Abate  risponde a queste domande entrando  nel vivo di una questione fondamentale  per il benessere cardiovascolare. 

Le arterie sono vasi di grosso calibro e dalla spessa parete, formata da fibre muscolari e soprattutto da tessuto elastico. Si articolano all’uscita dei ventricoli e ricevendo sangue ad alta pressione, spinto dalla sistole, accumulano energia elastica grazie alla dilatazione delle pareti vasali e grazie al ritorno elastico, superano il problema della caduta pressoria man mano che ci si allontana dalla pompa cardiaca. Verso la periferia le arterie si ramificano in vasi sanguigni sempre più sottili, passando alle arteriole e dunque ai capillari. Questi dotati di fenestrature permettono gli scambi gassosi e i rifornimenti nutritivi, drenando i tessuti dagli scarti.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!