Parola d’ordine: formazione continua

Avatar
Maria Serena Naclerio
Farmacista laureata in CTF Perfezionata in Piante officinali Perfezionata in Preparazioni galeniche fitoterapiche Alta formazione in Fitogemmoterapia

Lei è farmacista di parafarmacia. Perché ha deciso di aprire una parafarmacia? Quando mi sono laureata, nel dicembre 2006, erano trascorsi appena sei mesi dall’approvazione del decreto Bersani, che consentiva l’apertura di un esercizio commerciale con vendita di medicinali di automedicazione. La mia laurea, la legge Bersani e il fatto che fossimo proprietari di un locale fronte strada, indusse me e la mia famiglia a cogliere quest’opportunità che la legge ci offriva in quel momento. Da parte mia i sentimenti di paura a intraprendere un’attività che si presentava comunque come una nuova realtà per il pubblico, abituato a vedere solo il farmacista in farmacia e la paura di cominciare quest’avventura subito appena dopo la laurea, si mescolavano con l’entusiasmo di creare una piccola realtà imprenditoriale che si distinguesse dalle farmacie tradizionali. Dopo una breve esperienza in farmacia, cominciammo i lavori nel locale e il 25 agosto 2007 sono diventata ufficialmente titolare della Parafarmacia-Erboristeria D.ssa Naclerio Maria Serena.

Una formazione post laurea mirata all’acquisizione di conoscenze e competenze in ambito fitoterapico per meglio consigliare i suoi clienti/pazienti è il punto di forza della parafarmacia che vi presentiamo in questo numero. Scendiamo nel dettaglio con questa intervista alla sua titolare, la dott.ssa Naclerio, che insiste sulla necessità di collaborare con altre figure sanitarie.

Lei ha arricchito la sua formazione nell’ambito della fitoterapia, della galenica e della fitogemmoterapia; ci racconta il suo percorso, spiegandoci il suo interesse verso le cure naturali? Nella fase di progettazione per l’apertura, l’idea che ho avuto fin dal primo giorno era quella di sviluppare un settore che mi aveva affascinato anche all’Università, che era quello della fitoterapia. Guardavo le pareti vuote del locale e già pensavo a una parete dove mi sarebbe piaciuto mettere una cassettiera sullo stile di quella delle antichissime farmacie, che contenevano le piante officinali utili per fare infusi e decotti terapeutici.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere abbonati ora!

In evidenza

Parkinson, teleassistenza infermieristica

Confederazione Parkinson Italia Onlus, rete nazionale delle Associazioni delle persone con Parkinson, e Careapt – giovane startup del gruppo Zambon dedicata allo...

Coronavirus e salute mentale

Il professor Fabrizio Starace – presidente della Società Italiana di Epidemiologia Psichiatrica (SIEP) e membro di direzione dell’Associazione Luca Coscioni – è...

Alzheimer, come gestirlo in casa

L’attuale disposizione “iorestoacasa”, già di per sé scomoda e mal sopportabile da persone sane, è gravosa e di difficile gestione per le...

Il ‘lato oscuro’ dello smart working

Durante il periodo di lockdown anche le modalità lavorative degli italiani sono cambiate, con le attività e la postazione di lavoro d’un...

MY NEWSROOM

BIOglutase

Bioglutase è un integratore alimentare a base di Citrati di sodio e potassio indicato in caso di ridotto apporto dei suddetti componenti con...

Cura naturale fra innovazione e ricerca

Ci illustra il taglio innovativo che Nutrileya propone nel campo? I nostri prodotti nascono dalla passione per la fitoterapia e dalla ricerca...

MORINGCÈ – FLUIDO VISO MULTIATTIVO

DERMOPURIFICANTE – LENITIVO - IDRATANTEADATTO A PELLI NORMALI, MISTE E SENSIBILI Dalla texture fluida, leggera e delicata, assicura un...

COTIPSILIUM KINETIC 18 Bustine

Cotipsilium kinetic è un integratore alimentare con fibra di Psillio e Tamarindo utili per la regolarità del transito intestinale. Inoltre lo Psillio...