L’anno del farmacista

Maria Giulia Mazzoni
Maria Giulia Mazzoni
Direttore Responsabile

Il boom delle vendite online (che preoccupa i più), le (troppe) domande in attesa di risposta e qualche timida proposta sul tavolo. Diciamocelo francamente: il 2020 del mondo delle parafarmacie si apre, ancora una volta, all’insegna dell’incertezza. Ma, ed è qui il vero elemento di novità che ci preme evidenziare con forza, si propone come ‘quello decisivo’. Ma come? (vi chiederete voi). Semplice (ma non scontato): perché finalmente la discussione è tornata a concentrarsi sul punto più importante. Il ruolo sociale del farmacista. Se fino ad oggi infatti le polemiche, a torto o a ragione, si erano concentrate sullo spazio dovuto alle parafarmacie, sulla necessità di adempimento dei punti cardine del decreto Bersani e sul riconoscimento di una realtà che per quanto piccola offre lavoro a decine di migliaia di persone, adesso si torna a parlare con forza di ‘professione’ e di ‘ruolo sociale’ del farmacista. A ben guardare, infatti, il via libera alla sperimentazione della farmacia dei servizi su tutto il territorio nazionale è, e facciamo nostre le parole del presidente FNPI, Davide Gullotta: “La dimostrazione di come la figura del farmacista sul territorio sia riconosciuta come importante e ancora sotto-sfruttata. Il ministro Speranza – prosegue Gullotta – vede nella farmacia un importante alleato per implementare servizi sanitari al cittadino. Noi chiediamo quindi al Ministro di guardare anche ai farmacisti che lavorano in parafarmacia come a una risorsa”. All’appello di Gullotta ci uniamo, chiaramente, anche noi. Dalle pagine della nostra rivista, infatti, vi abbiamo raccontato per anni le tante storie dei professionisti, farmacisti, che con abnegazione e passione si spendono tutti i giorni a servizio della propria comunità. Vi abbiamo parlato, certo, delle loro difficoltà, ma anche – e forse soprattutto – delle loro soddisfazioni, di come accolgano come una vittoria il sorriso affettuoso dei clienti che ritornano in negozio e il piacere – impareggiabile – dell’essere loro di aiuto. ‘Questo’ è il mondo delle parafarmacie e non c’è altro modo di affrontare la questione se non partendo dalle loro storie. Dalla loro tenacia. Questo, vogliamo crederci, sarà il loro anno. L’anno nel quale riusciremo, tutti, a parlare di professionisti, di persone, e di una realtà che rappresenta tanto. Per tanti. Buona lettura

Articolo precedenteBIODERM STOMA PLUS
Articolo successivoPrevenzione urologica: pochi controlli

In evidenza

Parkinson, teleassistenza infermieristica

Confederazione Parkinson Italia Onlus, rete nazionale delle Associazioni delle persone con Parkinson, e Careapt – giovane startup del gruppo Zambon dedicata allo...

Coronavirus e salute mentale

Il professor Fabrizio Starace – presidente della Società Italiana di Epidemiologia Psichiatrica (SIEP) e membro di direzione dell’Associazione Luca Coscioni – è...

Alzheimer, come gestirlo in casa

L’attuale disposizione “iorestoacasa”, già di per sé scomoda e mal sopportabile da persone sane, è gravosa e di difficile gestione per le...

Il ‘lato oscuro’ dello smart working

Durante il periodo di lockdown anche le modalità lavorative degli italiani sono cambiate, con le attività e la postazione di lavoro d’un...

MY NEWSROOM

BIOglutase

Bioglutase è un integratore alimentare a base di Citrati di sodio e potassio indicato in caso di ridotto apporto dei suddetti componenti con...

Cura naturale fra innovazione e ricerca

Ci illustra il taglio innovativo che Nutrileya propone nel campo? I nostri prodotti nascono dalla passione per la fitoterapia e dalla ricerca...

MORINGCÈ – FLUIDO VISO MULTIATTIVO

DERMOPURIFICANTE – LENITIVO - IDRATANTEADATTO A PELLI NORMALI, MISTE E SENSIBILI Dalla texture fluida, leggera e delicata, assicura un...

COTIPSILIUM KINETIC 18 Bustine

Cotipsilium kinetic è un integratore alimentare con fibra di Psillio e Tamarindo utili per la regolarità del transito intestinale. Inoltre lo Psillio...