Osteoporosi, un aiuto anche dall’acqua

0
40

L’osteoporosi è un problema tutto al femminile, considerando che dopo i 50 anni ne soffre una donna su tre. La notizia positiva è che si può intervenire per tempo con regolari esami clinici di controllo e con un adeguato stile di vita e regime alimentare da adottare fin dalla giovane età. Per quanto riguarda l’alimentazione questa deve essere varia e bilanciata e per la salute dell’osso deve essere ricca di calcio e vitamina D. Quando si parla di calcio si pensa subito ai latticini – che però non tutti possono assumere per intolleranze o allergie – ma ricordiamoci che anche la semplice acqua del rubinetto ne è ricca. Come spiegano gli esperti SodaStream, molti tendono a non bere l’acqua del rubinetto per il suo contenuto di calcare, temendo che questo vada a finire nei reni. L’acqua dura invece è ricca di calcio che va a fissarsi sulle ossa combattendo l’osteoporosi e rivelandosi un’ottima alternativa al consumo di latticini.

Spesso la cura del nostro benessere nasce dall’attenzione alle cose più semplici. In queste pagine la dott.ssa Biale ci accompagna dunque alla (ri)scoperta di un prezioso alleato contro l’osteoporosi: l’acqua. Tra ricerca e falsi miti ecco quindi un pratico vademecum con cui orientarsi.

Per chi non gradisce il sapore dell’acqua del rubinetto o preferisce l’acqua frizzante, si può ricorrere ai gasatori domestici che in modo semplice efficace ed ecologico trasformano l’acqua del rubinetto in gradevolissima acqua gasata. I falsi miti dell’acqua di rubinetto È vero che l’acqua del rubinetto non è “sicura”? Falso! La prima condizione di un’acqua potabile è l’assoluta sicurezza per la salute, garantita già dalla falda. L’acquedotto e la rete vengono monitorati costantemente per verificare il rispetto scrupoloso dei parametri microbiologici, chimici e fisici stabiliti per legge. Tutti la possono bere con tranquillità. Conoscere le caratteristiche dell’acqua di casa è semplice: basta richiederle al proprio Comune. Leggendo i parametri, ci si accorgerà che ha sempre un ottimo equilibrio idrosalino.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere abbonati ora!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here