Articolazioni libere a tutte le età

0
75

Artrosi La causa più frequente di dolore reumatico è l’artrosi che consiste in un processo di progressivo logoramento che coinvolge la cartilagine articolare, con successivo interessamento di ossa (osteofiti), sinovia (infiammazione) e capsula articolare (edema). In condizioni di normalità la cartilagine è formata da una matrice connettivale (collagene e proteoglicani) e dai condrociti. Essa contiene fino all’85% di acqua in età giovanile e circa il 70% nell’anziano.

Le nostre articolazioni sono strutture dotate di un meccanismo complesso, messo continuamente a dura prova dal movimento incessante. Con il tempo la cartilagine che le riveste va incontro a un’usura progressiva. Compaiono allora artrite o artrosi, con dolori reumatici e rigidità che si fanno sempre più insistenti con il trascorrere degli anni, interessando via via diverse regioni corporee.

Con il passare degli anni si riduce, pertanto, la sua funzione di ‘cuscinetto idraulico’. Nelle fasi iniziali dell’artrosi la cartilagine perde proteoglicani e quindi acqua, successivamente si impoverisce di collagene, perdendo elasticità. Per visualizzare quanto accade a livello della cartilagine si può pensare agli effetti delle piogge acide in un bosco, con l’impoverimento progressivo degli alberi che assumono un aspetto sofferente. Il ripetersi dell’infiammazione articolare (artrite), anche se non è la causa scatenante del processo artrosico ma la conseguenza, riveste un ruolo importante nel far progredire la malattia e renderla cronica.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere abbonati ora!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here