Coronavirus e salute mentale

0
354

Il professor Fabrizio Starace – presidente della Società Italiana di Epidemiologia Psichiatrica (SIEP) e membro di direzione dell’Associazione Luca Coscioni – è intervenuto nel corso del primo degli incontri pubblici online tema COVID-19 promossi dell’Associazione Luca Coscioni, che ha coinvolto oltre 25.000 utenti (tra Facebook e YouTube). Vi hanno partecipato alcuni tra i più importanti scienziati, accademici e giuristi italiani, insieme a Parlamentari e tanti cittadini. Interessante quanto è emerso in relazione alla salute mentale degli italiani.

I disagi della popolazione, degli operatori e dei contagiati sono stati oggetto di un interessante confronto pubblico promosso dalla Associazione Luca Coscioni. In particolare il prof. Fabrizio Starace, presidente SIEP si è detto convinto che “Il 50% avrà disturbi emotivi”. Occorre quindi pensare seriamente alla gestione del post epidemia. Ma seguiamo il suo ragionamento

Starace ha infatti contribuito in maniera significativa all’innovazione organizzativa e gestionale nel sistema di cura per la salute mentale in Italia, tema dunque al centro dell’intervento sulle conseguenze psicologiche del Coronavirus su persone a rischio, sui positivi, ma anche sugli operatori, che stanno pagando tributo enorme in termini di vite stroncate e livelli di stress ai limiti della tollerabilità.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere abbonati ora!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here