Lavarsi le mani, una buona abitudine

0
304

Pandemia da coronavirus e sembra ormai superfluo ricordare quanto sia essenziale lavare le mani. Una delle forme primarie e importanti di prevenzione delle infezioni batteriche, micotiche o virali, purtroppo come di quella che stiamo vivendo, è proprio l’igiene. Questa pratica, che a noi ancora oggi sembra banale, se ben eseguita e con esemplare costanza, ha salvato nel mondo milioni di vite, come da tanti anni ci ricorda l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) con la “Giornata Mondiale per il lavaggio delle mani”.

Ne abbiamo parlato molto in questi mesi, ma è sempre bene ricordare che lavarsi le mani resta un’abitudine fondamentale per proteggere noi stessi e gli altri da germi, virus e batteri. A mettere il punto definitivo circa le corrette modalità arriva AIDECO che in questo approfondimento chiarisce alcuni punti essenziali

Questo momento ci ricorda l’importanza di questo gesto semplice, ma essenziale per la prevenzione delle infezioni trasmissibili. Le mani sono la parte del corpo più esposta Le prime e più importanti linee guida da seguire per lavarle bene sono infatti dell’OMS e con tutte le altre diffuse in questi giorni (dalle autorità competenti, fino ai social-media), hanno in comune la centralità della detersione e dell’igiene delle mani e il come metterle in atto nel più efficace dei modi. Infatti, rammenta AIDECO, il continuo contatto con l’ambiente esterno, soprattutto tramite le mani, ci espone ai microrganismi ed ecco perché è necessario porre una costante attenzione all’igiene delle mani.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere abbonati ora!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here